#VitaOVeleno

Iniziativa "Per una Svizzera senza pesticidi sintetici"

Il iniziativa

Nata da un movimento di cittadini, questa iniziativa richiede semplicemente la capacità di mangiare e consumare senza conseguenze negative per la salute. Dopo il successo dell'iniziativa, il popolo svizzero sarà presto chiamato alle urne.


Testo dell'iniziativa

In alcuni punti

Iniziativa dei cittadini

Nata da un movimento cittadino apolitico, questa iniziativa richiede semplicemente la capacità di mangiare e consumare senza conseguenze negative per la salute.

Iniziativa dei cittadini

La sufficienza alimentare

Il know-how e i mezzi tecnici attuali ci consentono di applicare oggi questa iniziativa. Inoltre, prevede un periodo di transizione di 10 anni dall'accettazione all'attuazione delle varie esigenze alla sua applicazione.

La sufficienza alimentare

Agricoltura sostenibile

Vietando l'uso e l'importazione di pesticidi sul territorio svizzero, creiamo le condizioni quadro necessarie per un'agricoltura sostenibile e rispettosa della salute pubblica.

Agricoltura sostenibile

Riorientare i problemi

Nessun commercio prevale sulla salute, riorientiamo le sfide economiche concentrandole sulle persone e sull'ambiente.

Riorientare i problemi

Discorso
per un SI
alla vita

E' possibile cavarsela senza pesticidi sintetici?

Non ci sono ostacoli tecnici insormontabili o rendimenti inaccettabili che ci impediranno di fare a meno dei pesticidi sintetici in Svizzera entro il 2030.

La particolare topologia della Svizzera, paese di montagna e di pascolo, ha profondamente plasmato l'orientamento tecnico dell'agricoltura svizzera, dedicata principalmente alla produzione animale, casearia e foraggera. Il suo tasso relativamente basso di autosufficienza nel settore degli alimenti vegetali (37%) è direttamente collegato a ciò. In queste condizioni, la Svizzera ha davvero bisogno di pesticidi sintetici, sapendo che gran parte del suo territorio (70%), le praterie, non li utilizza più spesso.

La superficie agricola utile (SAU) coltivata in agricoltura biologica rappresenta già il 14,4% della SAU totale. Non vi sono differenze significative tra l'agricoltura biologica e convenzionale in termini di tipo di coltura. Tutta la produzione agricola convenzionale è rappresentata nell'agricoltura biologica, dai cereali alle patate, agli ortaggi e agli alberi da frutto. I rendimenti medi sono in media inferiori solo del 20%.

In queste condizioni, non vi sono ostacoli tecnici insormontabili o rendimenti inaccettabili che ci impediscono di fare a meno dei pesticidi sintetici in Svizzera entro il periodo di 10 anni consentito dall'iniziativa.

Di cosa tratta il glifosato?

Il glifosato è il pesticida più usato al mondo. E' un erbicida. Elimina le erbacce. È composto da un ingrediente, glifosato, nonché da coadiuvanti che lo rendono fino a 1000 volte più tossico.

Si trova nel sangue e nelle urine delle popolazioni umane a concentrazioni medie comprese tra 0,16 e 73,5 μg/L, secondo uno studio pubblicato nel 2019 e comprendente misurazioni precedentemente pubblicate da istituti di ricerca indipendenti.

Quali sono gli impatti sull'economia?

È possibile risparmiare denaro favorendo la produzione locale di alimenti di origine vegetale senza l'uso di pesticidi sintetici, limitando al contempo le emissioni di rifiuti e di gas a effetto serra.

Un'alimentazione sostenibile fatta di prodotti stagionali, locali, sani e rispettosi dell'ambiente può farvi risparmiare.

Lo dimostra lo studio realizzato nel 2017 dalla Fédération Romande des Consommateurs (FRC) su incarico della Direction générale de l'environnement (DGE) dello Stato di Ginevra.

Confrontando i cesti medi delle 6 diete standard (media svizzera, vegetariana, vegetariana, ovo-latto-vegetariana, flexitaria, carnivora e FOODprints®*) osservate in Svizzera, Lo studio dimostra che il passaggio dalla dieta media svizzera calcolata sulla base dei dati forniti dall'Ufficio federale di statistica (UST) a una dieta FOODprints® senza pesticidi sintetici, raccomandata dall'Associazione svizzera dell'alimentazione, consente di risparmiare denaro, ridurre le emissioni di gas serra e promuovere la salute.

Quali sono gli effetti sulla salute dei bambini?

I pesticidi sintetici sono veleni che si trovano nella nostra dieta.

Queste molecole chimiche prodotte dall'uomo sono fatte per uccidere organismi viventi considerati dannosi. Attaccano le loro funzioni vitali come la segnalazione nervosa o ormonale, la respirazione cellulare, la divisione cellulare o la sintesi proteica. Il problema è che gli esseri umani condividono molti di questi meccanismi biochimici. Non ci sono 36 modi per creare un sistema nervoso
Un pesticida può essere potenzialmente tossico per gli organismi che non bersaglio.

Studi scientifici, indipendenti, verificati e pubblicati hanno dimostrato che l'esposizione cronica a determinati pesticidi ha effetti negativi sulla salute, anche a concentrazioni molto basse.

Alcune malattie rare sono diventate comuni:

  • Carenza di attenzione per i bambini (6-7% in Europa)
  • Allergie alimentari / intolleranze
  • Riduzione della fertilità (1 su 3 coppie in Svizzera).
  • Automa
  • Autismo
  • Asma
  • Malattia di Parkinson
  • Pubertà precoce e malformazioni genitali

Le agenzie di registrazione che hanno permesso l'uso di questi pesticidi non hanno tenuto conto degli effetti a lungo termine a concentrazioni molto basse. Inoltre, sono regolarmente costretti a riconsiderare le loro decisioni e devono ritirare dal mercato i pesticidi che avevano inizialmente consentito, talvolta per decenni. Alcuni di questi pesticidi sintetici non si degradano e continuano ad inquinare l'acqua, il cibo e l'aria per decenni dopo che sono stati vietati.

Le principali preoccupazioni attuali sono gli effetti a lungo termine sulla salute derivanti dall'esposizione ai pesticidi, comprese le basse dosi di esposizione.

Kit stampa

Scaricare

Fai una donazione Il 100% delle donazioni sarà donato per la campagna

Questo sito utilizza i cookie per garantire il suo corretto funzionamento. Continuando la navigazione si acconsente alla nostra politica dei dati.